Lifting del Volto

COS’È IL LIFTING DEL VOLTO

L'intervento di chirurgia estetica che restituisce al viso la giovinezza e la levigatezza di qualche anno prima è il lifting del volto. È un intervento che consente di ricreare i volumi salienti del viso, di eliminare o ridurre la sovrabbondanza di pelle che dà al viso un aspetto stanco, sciupato ed invecchiato. La pelle del volto è molto delicata ed il trascorrere del tempo facilmente lascia i suoi segni. Può accadere che i tessuti cedano, formando rughe o afflosciando i lineamenti, anche precocemente. La pelle, col passare del tempo, perde spessore, elasticità ed il pannicolo adiposo si consuma in alcune zone, andando a formare le rughe. Come in ogni intervento di chirurgia estetica, anche per il lifting del volto l'obiettivo è quello di ottenere un buon risultato con un effetto naturale: un intervento "invisibile" è considerato un successo, un insuccesso invece un intervento che dia al viso un effetto eccessivamente "tirato".

LA CONSULENZA

La prima visita di chirurgia estetica è quella che serve al chirurgo sia per conoscere le caratteristiche e lo stato di salute generale della persona sia per osservarne e studiarne il viso, ascoltare le sue esigenze. Le valutazioni che il chirurgo fa in sede di consulenza, prima di eseguire il lifting del volto, sono fondamentali per calibrare l'intervento ed ottenere il miglior risultato estetico possibile. Il Dr. Pier Luigi Canta, lifting del volto Napoli, considera il problema da risolvere e le aspettative del paziente, mettendole a confronto con le reali possibilità chirurgiche, soppesando le une e le altre. Per individuare il percorso chirurgico di lifting del volto più rapido e proficuo, è importante analizzare le abitudini di vita di chi si sottopone all'intervento, il tipo di cute che interferisce sulle modalità di azione e sull'esito finale. Prova con le sue dita a simulare l’effetto finale di un lifting del volto tirando e sistemando i tessuti nella posizione che ritiene corretta, in modo da offrire anche un’idea di quale potrà essere il risultato finale. Quando chirurgo e paziente, di comune accordo, hanno studiato insieme l'effetto estetico finale da ottenere, non rimane che mettere in pratica le decisioni prese. A questo punto, il Dr. Pier Luigi Cantalifting del volto Napoli, prescrive gli esami e le analisi che devono sempre essere eseguite prima di sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica, utili a verificare il buono stato di salute e scongiurare eventuali intolleranze agli anestetici utilizzati.

L’INTERVENTO

L’intervento di chirurgia estetica di lifting del volto può essere agevolmente eseguito, oltre che in anestesia generale, anche in anestesia locale con sedazione. Con il lifting del volto vengono interessate le regioni frontale, temporale, orbitopalpebrale (cioè intorno agli occhi), oltre che gli zigomi, le guance, il contorno della mandibola ed il collo. È anche possibile rendere più completo l’intervento con la blefaroplastica, per la correzione degli inestetismi palpebrali. La preparazione preoperatoria per un intervento di chirurgia estetica al volto è molto meticolosa e richiede tempo e pazienza. Normalmente, questa prima fase si svolge fuori dalla sala operatoria e richiede la collaborazione del paziente che si sottopone all'intervento: dopo una accurata detersione e disinfezione di cute e cuoio capelluto, il chirurgo traccia sul volto le linee per le incisioni, delimita le aree cutanee da scollare e fissa i punti di riferimento utili all'esecuzione del lifting del volto, secondo quanto programmato in sede di consulenza, per poi cominciare l’intervento vero e proprio. I punti finali possono essere di diverso tipo: punti normali da togliere in una fase successiva, punti riassorbibili, suture intradermiche da sfilare, con modalità e tempi diversi. La medicazione finale prevede un bendaggio morbido e moderatamente elastico della testa, delle guance e del collo.

LE INCISIONI

L'incisione per l’esecuzione di un intervento di chirurgia estetica di lifting del volto viene eseguita una per lato: inizia fra i capelli nella regione temporale-frontale, prosegue davanti all'orecchio, eventualmente dietro la cartilagine del trago, contorna il basso lobulo, risale lungo la piega dietro l'orecchio per poi curvare indietro e finire fra i capelli. L'unico tratto di cicatrice scoperta, leggermente visibile finché arrossata per le prime due o tre settimane, è quello davanti all'orecchio, ma, a guarigione completa, non si noterà nulla.

LA CONVALESCENZA

Un periodo di osservazione di almeno 4-6 ore dopo l'intervento di chirurgia estetica di lifting del volto è necessario per controllare che tutto proceda senza inconvenienti e che ci sia una ripresa completa. Al risveglio e nel decorso postoperatorio non si avvertono dolori, vengono opportunamente prescritti antinfiammatori e blandi antidolorifici da assumere per i primi giorni. Il Dr. Pier Luigi Canta, lifting del volto Napoli, controllerà le parti operate, le ferite, la ripresa dei movimenti mimici e la medicazione prima di poter dimettere il paziente.

IL POSTOPERATORIO

A fine giornata, in genere, avviene la dimissione; difficilmente è necessario un ricovero di due o tre giorni dopo un lifting del volto. Mediamente dopo circa 6 giorni avviene la prima medicazione, con la rimozione del bendaggio e la sostituzione con una fasciatura più leggera. Nel giro di una decina di giorni gonfiori ed eventuali lividi si sono riassorbiti completamente, gli ultimi punti vengono tolti e l'aspetto del viso è quasi tornato alla normalità. Praticare dei massaggi di linfodrenaggio manuale con apposite creme servirà a raggiungere il risultato ottimale in tempi più brevi. Infine, per i primi 30-40 giorni è da evitare l'esposizione diretta ai raggi solari e a fonti di calore come saune e bagni turchi.

COS’È IL LIFTING PARZIALE DEL VOLTO

Per restituire freschezza ad un volto con cedimenti localizzati e non eccessivamente estesi, è possibile sottoporsi a piccoli ritocchi, dei minilifting, che coinvolgano solo la parte del volto interessata, grazie al lifting parziale del volto. Si hanno così i vantaggi di un intervento ridotto rispetto al lifting classico, un minor trauma per i tessuti, una più rapida ripresa della vita sociale e la possibilità di sottoporsi all’intervento in anestesia locale anziché generale.

Il minilifting frontale. Con il passare del tempo, a causa della mimica facciale e della perdita di tonicità dei tessuti, le rughe si accentuano dando al viso un’espressione perennemente corrucciata. Oltre a risolvere questo problema, col minilifting frontale si può risollevare anche il lato esterno dell’occhio.

Il minilifting temporale. Se l’invecchiamento dell’espressione è dovuto alla rete di rughe che si forma all’angolo esterno degli occhi ( le “zampe di gallina”) e a sopracciglia che “puntano” troppo verso il basso, si può intervenire con il minilifting temporale, che risolve insieme i due difetti, a patto, però, che le rughe non siano troppo profonde e marcate.

Il minilifting della guancia. Quando la pelle di zigomi e guance appare rilassata e i segni che vanno dal naso agli angoli delle labbra si fanno più evidenti tutto il viso sembra avere un’espressione stanca. Può allora essere utile un piccolo intervento che restituisca freschezza a tutta la parte. È il minilifting delle guance, un’operazione che da sola può bastare a ridefinire i contorni del viso, distendendo la cute di tutta l’area che va dalle palpebre inferiori ai solchi naso-labiali fino ai contorni delle mandibole.

Il minilifting del collo. Il minilifting del collo è un intervento che serve per eliminare un eccesso di cute presente sotto il mento e distendere tutta la zona del collo qualora dovessero essere presenti troppe pieghe dovute a un rilassamento dei tessuti o a un repentino ed eccessivo dimagrimento.

COS’È IL LIFTING ENDOSCOPICO DEL VOLTO

L’intervento di chirurgia estetica di lifting del volto può essere eseguito anche con la tecnica endoscopica, un metodo che, grazie a piccolissime telecamere e strumentazione specifica, consente di concludere l’intervento di chirurgia estetica di lifting del volto con piccole incisioni da poco più di un centimetro, nascoste tra i capelli e assolutamente invisibili. Adatto soprattutto a risolvere cedimenti di lieve e media importanza, si rivela un ottimo rimedio per rimandare di diversi anni l’intervento più classico o evitarlo del tutto. Nella maggior parte dei casi, riguardando una parte del corpo delicata come il viso, il lifting endoscopico viene eseguito in anestesia generale. Le incisioni per tale procedura di lifting del volto sono di circa 1,5 cm ciascuna e vengono eseguite in mezzo ai capelli affinché risultino invisibili. Queste servono per far passare gli strumenti e inserire la piccolissima telecamera che consentirà al Dr. Pier Luigi Canta, lifting del volto Napoli, di eseguire l’intervento osservando tutto il monitor.



Indirizzi

Sede

80014 - Giugliano In Campania (NA) Campania
Via Aniello Palumbo, 31
Giugliano in Campania
Distanza dal centro: 0,41 Km
Telefono: 0815066560
Partita IVA: 05048681216
Responsabile trattamento dati: Canta Luigi
Email: segreteria@pierluigicanta.it


Info contatto
Referente
Annalisa
Telefono
3441337258
Cellulare
3441337258
Mail
segreteria@pierluigicanta.it
Web
http://www.pierluigicanta.it

Orari di apertura

Lunedì 16:00 - 20:00
Martedì 15:30 - 21:00
Mercoledì 16:00 - 20:00
Giovedi 16:00 - 20:00
Venerdì 15:30 - 21:00
Tutti i giorni 09:00 -


Giorni di chiusura

Domenica
Lunedì mattina
Martedì mattina
Mercoledì mattina
Giovedi mattina
Venerdì mattina
Sabato